Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Notizie tematiche

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Pozzallo 31 luglio 2017 – Terza edizione, a Pozzallo, della manifestazione "Papà ti Salvo io", organizzata dalla Società Nazionale di Salvamento Sezione Ispica - Pozzallo, in collaborazione con la ludoteca Peter Pan Pozzallo e la partecipazione della Capitaneria di Pozzallo e il nucleo aereo della Guardia Costiera di Catania.

Hanno preso parte circa 50 bambini alle attività. Le attività si sono svolte in diverse giornate. Attività didatticche in aula con proiezione di filmati e proiezione delle "10 regole d'oro per un bagno sicuro" e poi attività di "ambientamento in acqua".

La manifestazione ha avuto diversi scenari con attività salvataggio di un baby bagnino che ha simulato il salvataggio di un adulto e dell'intervento di una moto d'acqua che ha soccorso una ragazza in difficoltà.

Alla manifestazione ha partecipato con diversi passaggi l'aereo del nucleo aereo della Guardia Costiera di Catania.

Si ritiene soddisfatto il Direttore della Società Nazionale di Salvamento Sez. Ispica-Pozzallo M° Fabio Biagio Fidone che sottolinea l'importanza della diffusione delle regole d'oro per un bagno sicuro. Solo con una capillare informazione che parte dai più piccoli si possono evitare tanti incidenti.

La Maestra Concetta Poidomani ha detto di essere contenta per le attività che hanno svolto i bambini durante le re di attività giornaliera, conoscendo meglio l'acqua, una realtà a volte sconosciuta. Semplici momenti che hanno reso importante tutti questi incontri.

Leggi tutto: A Pozzallo "Papà ti salvo io"

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Siracusa, 30 giugno 2017 – Anche oggi, causa le levate temperature, continuano i servizi dei Carabinieri della Compagnia di Siracusa per prestare soccorso ai senza tetto, alle persone anziane ed offrire loro anche il conforto di una bottiglia d’acqua per chi fosse stato sorpreso dalla morsa dell’afa e delle temperature torride. 

Come per l’inverno appena passato, anche per l’estate le caserme rimarranno aperte a disposizione di coloro che dovessero trovarsi in difficoltà a causa di un clima imprevedibilmente caldo e che non avesse punti di riferimento per superare i momenti di maggiore fatica. 

Anche nella mattinata odierna, a seguito di alcune chiamate pervenute alla centrale operativa del Comando Provinciale da cittadini che chiedevano consigli per affrontare al meglio le ore più calde del giorno o che si sono trovati in difficoltà a causa delle temperature, i militari della Compagnia hanno effettuato interventi di assistenza nelle zone di Piazza Santa Lucia, della Stazione Ferroviaria e di via Von Platen, dove sono state distribuite delle bottigliette d’acqua ad un senza tetto che chiedeva l’elemosina, al quale sono state indicate le strutture presenti in città alle quali rivolgersi per poter ricevere assistenza, nonché ad alcune persone più anziane. 

Il servizio di pronto intervento dei carabinieri continua ad essere in contatto con le strutture di riferimento dell’Azienda Sanitaria Provinciale  per garantire la più idonea assistenza nel caso di persone che dovessero presentare malesseri dovuti al forte caldo e alla disidratazione.

Leggi tutto: Caldo e caldo. A Siracusa i Carabinieri in aiuto di anziani e senza tetto

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Scicli, 14 giugno 2016 – Sarà una bellissima giornata di cultura, divertimento e aggregazione quella del prossimo 18 giugno presso l’Antica Farmacia Cartia, il museo dello speziale aperto e gestito dall’Associazione Culturale “Tanit Scicli” in collaborazione con il dottor Guglielmo Cartia, ultimo esponente in ordine di tempo della famiglia di speziali sciclitani. 

Domenica, infatti, per festeggiare l’entrata dell’Antica Farmacia nell’Associazione Nazionale Piccoli Musei, Tanit ha deciso di aderire alla Prima Giornata Nazionale dei Piccoli Musei, un open day a ingresso gratuito dove i visitatori potranno ammirare la bellezza dell’Antica Farmacia Cartia ricevendo in cambio anche un piccolo dono, regalato dai componenti di Tanit Scicli per manifestare la propria gratitudine a chi con la sua visita omaggia il lavoro e l’impegno quotidiano necessario all’apertura di questo sito culturale. 

La giornata ha due importanti patrocini, quello del Touring Club Italiano e di Invasioni Digitali. Sarà infatti organizzata per la giornata un’invasione digitale all’interno della farmacia, con i visitatori trasformati in guide grazie alle loro foto che possono postare sui social network usando l’hashtag #giornatapm.

L’Antica Farmacia Cartia potrà essere visitata e invasa dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Tel. +39.338.8614973.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Siracusa, 9 giugno 2017 – Giorno 10 giugno 2017 presso l’Aula Magna dell’Ordine dei Medici Chirurghi  della Provincia di Siracusa dalle ore 8.30 si terrà una conferenza  organizzata dalla Polstrada e dall’Ordine dei Medici di Siracusa sul tema “Progetto Chirone - Lenee guida per gli operatori di polizia e per i sanitari nell’approccio con le vittime di incidenti stradali”, rivolta agli operatori di tutte le professioni sanitarie.

Saranno presenti nella veste di relatori il dr. Anselmo Madeddu, Presidente del predetto Ordine professionale, il dr. Antonio Capodicasa, Dirigente la Sezione Polstrada di Siracusa, i dott.  Giovanni Barone,  Maurilio Carpinteri ed Aurelio Saraceno, la Prof.ssa Emanuela Tizzani e l’ing. Stefano Guarneri. 

L’iniziativa si inserisce nel contesto di un progetto denominato “Chirone”, elaborato dal Servizio Polizia Stradale del Ministero dell’Interno, che traccia le linee comportamentali per gli operatori di Polizia Stradale e per gli operatori sanitari, i quali sovente si devono relazionare  con gli utenti coinvolti nei sinistri  e con i loro familiari.

 

Allegati:
Scarica questo file (chirone.pdf)Programma Chirone[ ]1106 kB

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Celebrazione del 203° annuale della fondazione dell’Arma dei Carabinieri, grande partecipazione di cittadini al complesso monumentale del Castello Maniace

 

Siracusa, 7 giugno 2017 – Circa 400 persone hanno assistito alla Festa dei Carabinieri l’altra sera presso il Castello Maniace di Ortigia.

La cerimonia, sobria e solenne, ha visto la presenza di tutte le più alte Autorità civili, militari e religiose della Provincia, di moltissimi familiari di militari e di cittadini, nonché di decine e decine di studenti e di scout. La cerimonia è stata occasione per il Comandante Provinciale, Colonnello Luigi Grasso, di tracciare un quadro di situazione, operativo e strategico-programmatico, relativo alla situazione del territorio ed all’impegno dei militari dell’Arma. Si riportano di seguito alcuni passaggi dell’intervento dell’Ufficiale:

….la difficile congiuntura socio-economica che da qualche anno stiamo vivendo ha, infatti, inasprito determinate dinamiche delinquenziali, incidendo negativamente anche sulla percezione di sicurezza da parte del cittadino, rendendo, pertanto, indispensabile fornire impulso agli strumenti di politica integrata di sicurezza ed intervenire con tempismo nell’azione di prevenzione e di contrasto.  

A questo riguardo rivolgo un sentito ringraziamento a sua Eccellenza il Prefetto di SIRACUSA, da poco insediatosi ma da subito al centro della realtà territoriale, la cui scrupolosa ed attenta attività di indirizzo e di coordinamento, la sua umanità e vicinanza, costituiscono uno degli elementi fondanti della nostra azione. Un saluto particolare al Signor Questore ed al Signor Comandante Provinciale della Guardia di Finanza; insieme, persistendo con una costruttiva dialettica, studiamo e realizziamo strategie operative cercando di adeguarle alle esigenze del territorio…… 

…….una giustizia, in primis, garantita dalla magistratura. Quest’ultima svolge un’opera imprescindibile e sempre al nostro fianco; insieme operiamo in uno stretto e leale rapporto professionale, dai proficui risultati....

…..Carabinieri, uomini e donne, del Comando Provinciale di Siracusa, ai militari della rappresentanza a cui sono grato per la collaborazione sempre leale. Sono orgoglioso di Voi, del vostro impegno, della serietà dimostrata, dei lusinghieri risultati conseguiti. E non mi riferisco solamente all’attività operativa; mi riferisco al rapporto che, con generosità, siete riusciti a consolidare con le Comunità, un rapporto fatto di rispetto, vicinanza, disponibilità ed affetto. Questo è ciò che desideravo ed avevo individuato quale obiettivo all’inizio del mio mandato; a distanza di due anni posso affermare che l’obiettivo è stato raggiunto, ora sta a noi consolidarlo. Un forte e convinto impegno nel sociale come matura e consapevole partecipazione, attiva e propositiva, alla vita del territorio. Questo è il significato che attribuisco da sempre al termine legalità e che, ancora una volta desidero sottolineare, operare nel e per l’interesse collettivo, operare per il conseguimento di una sempre più necessaria coesione e rassicurazione sociale, per innalzare e qualificare gli standard di sicurezza e le condizioni di vivibilità delle città, favorendo la partecipazione dei diversi attori locali….

Ho analizzato con estremo rigore i dati statistici riferiti all’attività operativa del Comando Provinciale Carabinieri di SIRACUSA nell’ultimo anno; essi sono dimostrazione tangibile di un costante impegno, fanno segnare un netto decremento dei reati consumati ed un incremento dell’attività di contrasto e mettono in risalto la complessità delle problematiche che investono la realtà locale; non menzionerò alcun numero; i dati, sono stati posti a disposizione degli organi di informazione, che saluto e ringrazio. 

Per quanto attiene agli aspetti programmatici, continueremo a concentrare i nostri sforzi info investigativi per prevenire ulteriori infiltrazioni e radicamenti della criminalità organizzata…..un serio ostacolo per la legalità è costituito dal muro di omertà che ancora fa sentire il suo soffocante peso, impedendo di denunciare fenomeni gravissimi quali quello delle estorsioni e dell’usura; sarà importante continuare ad operare con le associazioni antiracket e contro le mafie alle quali assicuro, ancora una volta, piena disponibilità alla collaborazione. 

Persisteremo, convinti, nel nostro impegno, inserito in un contesto di perfetto lavoro di squadra, nel contrastare il fenomeno dell’immigrazione clandestina….. E’ una Provincia solidale questa, che sa fare dell’accoglienza uno stile di vita, un territorio capace di ribellarsi a forme di discriminazione e di violenza. Lo abbiamo visto di recente quando il brutale gesto subito da due giovani senegalesi è stato unanimemente condannato anche attraverso i social network e la collaborazione da parte dei cittadini è stato elemento importante per l’individuazione dei responsabili da parte dei Carabinieri e dell’Autorità Giudiziaria di Siracusa. Il mio più cordiale saluto al Console onorario del Senegal ed al signor Salif Presidente della Comunità Senegalese in Siracusa, che sono qui presenti. 

La nostra attenzione, inoltre, sarà massima verso le varie manifestazioni tipiche della criminalità predatoria, quali i furti, fenomeno questo che crea preoccupazione e fastidio per l’ingerenza che determina nell’intimità delle persone, una vera violenza nell’anima. Sarà indispensabile persistere nel valorizzare concetti di prossimità e di sicurezza partecipata. Il cittadino è e deve rimanere al centro delle nostre strategie operative….. 

….analoga attenzione sarà rivolta per far fronte alle varie forme di violenza, specie se consumata ai danni di persone vulnerabili: donne, bambini, anziani, hanno diritto a protezione, la nostra Provincia ha già pagato un conto molto caro; le violenze di genere e domestiche denunciate presso i nostri Comandi Stazione ci parlano di un fenomeno ancora di seria preoccupazione ma che viene sempre più denunciato grazie all’opera che tutta l’attenta rete Provinciale svolge sul territorio. Occorre agire, con attenzione e sensibilità…..non è certo il mondo della violenza vile e perfida che vogliamo lasciare ai nostri giovani….

Cari studenti, cari scout,  grazie per la presenza e per gli stimoli che il vostro entusiasmo cosi genuino riesce a trasmetterci. La fantasia, la creatività, la purezza, i sogni vi appartengono, fate si che quel cassetto rimanga sempre aperto. I comportamenti errati dei più grandi non siano per voi un esempio da seguire ma occasione per scegliere i vostri veri modelli di riferimento e per impegnarvi affinché il futuro sia migliore del presente. Sono un padre, so ciò che dico; il confronto con mia figlia mi ha maturato ed ha fatto si che riuscissi a vedere ciò che altrimenti sarebbe passato inosservato; e davanti ai vostri interrogativi, alle critiche, alle preoccupazioni non possiamo rimanere insensibili; dobbiamo sentire forte il peso della responsabilità ed avere la capacità di cambiare passo.  Chi punta il dito contro di voi è un ingeneroso e nasconde, con quel gesto, la sua incapacità ad agire….. 

Durante la Cerimonia militare, inoltre, sono state consegnate dal Comandante Provinciale, unitamente a S.E. il Sig. Prefetto di Siracusa, il Presidente del Tribunale, il Procuratore Capo ed il Procuratore Aggiunto di Siracusa ed il Presidente Vicario della Corte di Appello di Catania, le ricompense ai militari che si sono distinti in particolari operazioni di servizio:

 

Encomio Semplice del Comando Interregionale Carabinieri “Culqualber” concesso a:

· Mar. Aiutante Andrea DE MEIS 

· Mar. Aiutante Sergio MACAUDA

· Mar. Ca. Massimiliano GARGARELLA

· App. Sc. Salvatore TROMBATORE

· App. Antonio RUTA

· App. Alfonso ATTIANESE

Per aver offerto un determinante contributo ad una complessa attività d’indagine che consentiva di

identificare gli autori di due tentati omicidi riconducibili a uno scontro tra sodalizi dediti al traffico di sostanze stupefacenti. Pachino (SR) aprile 2015.

 

Encomio Semplice del Sig. Comandante della Legione Carabinieri Sicilia, concesso a:

· Lgten. Carmine RUGGIERO

· Mar. Aiutante Angelo LACATENA

· Mar. Ca. Antonio CAPPUCCIO

· Brig. Capo Emanuele FARANDA

· Brig. Santo QUATTROPANI

· Brig. Antonio ROTONDO

· V. Brig. Giovanni SIMEONE

· V. Brig. Antonio LOTTA

· App. Sc. Gaetano LI NOCE

Per aver condotto complessa attività investigativa volta a disarticolare un’organizzazione dedita al traffico illecito di sostanze stupefacenti, che consentiva di arrestare 39 persone e di sequestrare 10 kg di droga e beni immobili ed immobili del valore di oltre 10 milioni di euro. Siracusa e territorio nazionale, 2 dicembre 2009 – 15 maggio 2015

 

Encomio Semplice del Sig. Comandante della Legione Carabinieri Emilia Romagna, concesso al Capitano Rossella CAPUANO per l’elevata professionalità, l’intuito investigativo e la lodevole determinazione nell’aver coordinato, partecipandovi personalmente, complessa indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale dedito alla commissione di furti in esercizi commerciali. Emilia Romagna e Veneto, ottobre 2014 – febbraio 2016

 

Lettera di compiacimento a firma del Sig. Comandante Provinciale Carabinieri di Siracusa al Lgten. Alfio MAMMINO, Comandante della Stazione Carabinieri di Siracusa Principale per il lodevole impegno e l’altissimo rendimento in quindici anni di Comando Stazione.

Infine, sono stati consegnati, dal Comandante Provinciale e dalla Professoressa LIOTTA dell’Ufficio Scolastico Provinciale, buoni spesa per l’acquisto di libri e pubblicazioni a:

· MANCARELLA Veronica dell’Istituto di Istruzione Superiore “Alessandro RIZZA” di Siracusa

· PISANA Martina dell’Istituto Tecnico Industriale “Enrico Fermi “ di Siracusa

· D’AMICO Giuseppe dell’Istituto Tecnico Industriale “Enrico Fermi” di Siracusa

Per essersi distinti nell’elaborazione di testi aventi a tema la violenza sulle donne nell’ambito del progetto portato avanti dal Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa con l’Ufficio Scolastico Provinciale e i Club Service del territorio.

Leggi tutto: I Carabinieri Siracusa hanno festeggiato il 203° anniversario

Altri articoli...

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry