Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cultura

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Francofonte (Siracusa), 26 aprile 2017 – Grande successo ha riscosso la presentazione tenutasi oggi alle ore 10.00, presso il Palazzo Gravina Cruyllas di Francofonte (Siracusa) dell’apertura della mostra dei reperti archeologici sequestrati negli anni dai Carabinieri della Tutela Patrimonio Culturale dal titolo “Sentinelle dell’Arte”. 

L’evento, nato dalla sinergia tra la Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Siracusa e il Comando Provinciale dei Carabinieri di Siracusa, era già stato organizzato nella città aretusea per mettere in esposizione oltre un centinaio di oggetti e manufatti archeologici e librari di particolare pregio, che fanno parte di ben 17 lotti riferibili ai vari recuperi operati dai Militari dell’Arma dei Carabinieri e del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale. 

Il Reparto speciale dei Carabinieri, istituito con lo scopo di recuperare oggetti e opere d’arte trafugate, da alcuni decenni svolge una preziosa e meticolosa attività atta al ritrovamento di moltissimi reperti archeologici e numismatici sottratti illecitamente dai loro contesti e pertanto ormai difficilmente riconducibili integralmente ai riferimenti territoriali e di provenienza dai singoli siti e luoghi. 

L’obiettivo della Mostra è quello di presentare al pubblico, attraverso un percorso espositivo appositamente allestito, opere e materiali sequestrati dall’Arma Carabinieri e che una volta recuperati, riacquistano la loro identità, tornano alla luce, recuperano la loro memoria perduta. Durante il periodo di permanenza della Mostra nel Comune di Francofonte saranno coinvolti gli studenti dei locali Istituti Scolastici sia per consentirne la fruizione sia per descrivere ai visitatori interessati le opere esposte, anche allo scopo di potere stimolare in tutti, e principalmente tra i giovani, la coscienza del rispetto e della cura del patrimonio culturale della Nazione. Erano presenti all’inaugurazione: Salvatore Palermo, Sindaco di Francofonte, l’assessore alla cultura Francesco La Rocca; la Dott.ssa Giuseppa Maria Spampinato Vice Prefetto Aggiunto di Siracusa; il Ten. Col. Giovanni Palatini del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Siracusa; il Ten Col. Bruno Sgro del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Siracusa, il Capitano Rossella Capuano Comandante della Compagnia Carabinieri di Augusta ed il Comandante della Stazione Carabinieri competente sul Comune di Francofonte M.A.s UPS Giuseppe Cosentino, la Dirigente per i Beni Archeologici della Soprintendenza Andrea Patanè che ha illustrato il percorso espositivo unitamente al M.A.s UPS Maurizio Cassia del T.P.C. dei Carabinieri di  Siracusa, mentre alla Dr. Rosalba Panvini, Soprintendente dei Beni Culturali ed Ambientali di Siracusa, sono state affidate le conclusioni sul significato dell’evento scientifico e sull’importanza dei reperti sequestrati. 

Notevole è stato l’impegno profuso dall’amministrazione comunale di Francofonte per realizzare la manifestazione e di ciò va dato atto al Sindaco ed all’Assessore alla Cultura.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Scicli, 21 aprile 2017 – Dal 22 aprile apre a Scicli una mostra particolare: sono 4 artisti piemontesi dell’Art Gallery 37 le cui opere verranno esposte al Caffè letterario Brancati e allo Spazio Arte Mavie nelle sedi lungo il Torrente Aleardi. 

Prende inizio così un gemellaggio culturale tra questo gruppo di artisti e alcuni pittori di Scicli, promosso dalla scrittrice Anna Belpiede.

Sabato 22 aprile alle ore 19 l’inaugurazione con le opere di Alberto Bongini, Roberto Borra, Carmelo Iorietti, Alessandro Merlo. 

Dal 22 maggio saranno Carmelo Candiano, Mavie Cartia e Irene Puglisi a ricambiare il viaggio espositivo proprio nella sede dell’Art gallery 37 a Torino. 

 

Domenica 7 Maggio alle 19 altro appuntamento al “Brancati”, con Marilina Giaquinta, che è nata a Catania, dove lavora come dirigente presso la Questura. Coltiva da sempre la passione per la letteratura e l'arte. Ha pubblicato la raccolta di poesie “Il passo svelto dell’amore” (2014) e i racconti “L’amore non sta in piedi” (2015).

A Scicli con Giuseppe Pitrolo presenterà in anteprima i racconti “Malanotte”.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

"Dei passaggi e dei culmini" di Francesco Balsamo - 29 aprile – 27 maggio 2017, Galleria Lo Magno (Via Risorgimento, 91 / 93 – Modica) - Vernissage: 29 aprile 2017, ore 19

L’artista siciliano presenterà, attraverso i 71 disegni in mostra, l’ultimo periodo creativo frutto del connubio fra disegno e poesia.

 

Modica, 19 aprile 2017 – Sabato 29 aprile 2017 sarà inaugurata alla Galleria Lo Magno arte contemporanea di Modica la mostra “Dei passaggi e dei culmini” di Francesco Balsamo.

L’artista (Catania, 1969) presenterà 71 disegni di piccolo formato realizzati a matita, tempera e collage; un inventario di forme, di oggetti, di corpi, in “movimenti” (o relazioni), spesso sfuggenti, non espliciti, addirittura “invisibili”. Sono insomma le premesse dello scrivere in versi che trovano nel lavoro recente dell’artista il loro equivalente figurativo. Balsamo è poeta e disegnatore, e i suoi fogli, scritti o disegnati, accolgono “naturali e perplessi mondi attraversati”.

In occasione della mostra verrà pubblicato un libro/catalogo intitolato “Album dei passaggi e dei culmini”, con una nota di Tobia S. Conti.

“I fatti di disegnare e gli atti di scrivere, nel lavoro di Francesco Balsamo – scrive Conti - sono il tratteggio del tempo, in una sottrazione, probabilmente, senza scampo; una perdita delle cose del mondo, in frammenti sparsi. Una sottrazione che con naturalezza fa la poesia […]

Un foglio di carta è un sismografo, un accogli-mano, uno spazza-tempo […] è tutto lì e allo stesso tempo non è vero, è atto a sparire”.

La mostra rimarrà allestita fino al 27 maggio e potrà essere visitata dal martedì al sabato dalle ore 10 alle 13 e dalle 16 alle 20.

 

 

Nel lavoro di Francesco Balsamo si affiancano disegno e scrittura in versi.

Ha pubblicato: “Appendere l'ombra a un chiodo” (“7 Poeti del Premio Montale”, Crocetti 2002); “Discorso dell'albero alle sue foglie” (Stamperia dell'Arancio 2003); “Ortografia della neve” (Incerti editori 2010); “Tre bei modi di sfruttare l’aria” (Forme Libere 2013); “Cresce a mazzetti il quadrifoglio” (Ponte del Sale 2015).

Il suo primo libro di disegni è “Non copiare dagli occhi” (Incerti editori 2012).

Dal 2003 numerose le sue partecipazioni a mostre personali e collettive in Italia e in Europa.

Leggi tutto: Francesco Balsamo a Modica: Dei passaggi e dei culmini

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 10 aprile 2017 – Il cinema Lumière di Ragusa dall'8 al 30 Aprile  ospiterà, presso la saletta Meliès, la  di serigrafie del pittore catanese Rino Valenti. 

Sarà possibile accedere all'esposizione nei giorni e negli orari di apertura del cinema. 

 

Rino Valenti affronta la superficie come spazio scenico e crea fondali tridimensionali ricchi di emergenze e rientranze, sia attraverso partiture di colore che si uniscono senza confondersi né sovrapporsi, sia con sfumature dissolventi. In essi il segno, ora opaco ora smaltato, nell'espressione gestuale come nel tracciato geometrico, si muove con uguale libertà e dialoga con lo sfondo come dinamica di una vicenda esistenziale sospesa tra l'inquietudine della ricerca e le sicurezza dei mezzi espressivi. La sfida si estende anche alle dimensioni minime e massime, anche oltre le misure imposte dal telaio, proprio per affermare l'assoluta supremazia dell'arte di fronte alla materia e alle tecniche. 

Vedere per credere.

 

Franco De Grazia

Leggi tutto: Rino Valenti: opere al Lumière di Ragusa

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Gli Alunni del “Michelangelo Bartolo” di Pachino hanno concluso con successo il II livello di Domotica Alberghiera

 

Ragusa, 5 aprile 2017 – Il 30 marzo 2017 gli alunni dell' Istituto d’Istruzione Superiore “M. Bartolo” di Pachino hanno svolto uno Stage di 60 ore presso la ditta CREA snc di Ragusa, che si occupa di domotica.

Tutor Aziendale C.R.E.A. Salvatore Battaglia – Referenti Scolastici: Prof. Lucenti Carmelo, Prof. Scanfura Luciano


Il titolo dell'esperienza lavorativa in azienda è "Alternanza Scuola Lavoro" ed ha permesso ai giovani partecipanti di acquisire le competenze tecniche per diventare "Intergratore di Sistemi", una moderna figura professionale in grado di fare interagire nel modo più razionale, efficiente ed automatizzato i vari impianti presenti nelle abitazioni, quali quello elettrico, idrico, di riscaldamento, di videosorveglianza, audio-video. 
Attraverso una metodologia didattica che ha previsto lezioni frontali multimediali, attività di laboratorio tecnico-pratiche ed esercitazioni/lavori di gruppo, sono state affrontate le tematiche necessarie per esaminare, configurare, installare e collaudare, con approccio sistemistico, un generico sistema con l’obbiettivo di fornire una specifica formazione relativamente alla progettazione, alla strutturazione e realizzazione di un impianto che implementi qualsiasi scenario per la supervisione e il controllo di un sistema integrato.
Sono stati  costituiti gruppi di lavoro per eseguire esercitazioni pratiche sulle problematiche proposte, sperimentando, così, il lavoro di èquipe, fondamentale nella moderna realtà progettuale.
Oltre alle competenze specifiche suddette, l’attività di stage è anche orientata a fornire “la cultura del lavoro” in un’ottica professionale, rappresentando per lo studente un’esperienza lavorativa fondamentale per l’orientamento e la specializzazione.
Competenze acquisite
Capacità nella gestione e funzionamento dei sistemi a microcontrollore, progettazione di impianti integrati  con processori programmabili, sapendone diagnosticare le anomalie di funzionamento. Capacità nella progettazione e realizzazione di: 
-sistemi multiroom audio e video 
-impiantistica elettrica integrata, civile, industriale e alberghiero (bulding automation).

 

Salvatore Battaglia (responsabile Formazione e Marketing C.R.E.A.)

Altri articoli...

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry