fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cultura

Argomento: Poesia
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Domenico Pisana ospite, in Spagna, di eventi culturali del Premio  Rebora, presso la Biblioteca “Eugenio Trias”, la Scuola Italiana di Madrid e il Café Gijòn 

 

Modica, 12 marzo 2019 – Il modicano Domenico Pisana  sarà ospite, dal 21 al 24 marzo in Spagna, a Madrid, per  eventi poetici organizzati dall’Associazione culturale “La Fenice” e coordinati da Diego De Nadai ed Elisabetta Bagli, rispettivamente Presidente del Premio Europeo Clemente Rebora 2018-2019 e Presidente della Giuria  del Premio, alla seconda  edizione.

A Madrid Pisana interverrà il 22 marzo presso l’Aula Magna della Scuola Statale Italiana di Madrid, ove  si intratterrà su “La figura di Clemente Rebora”,  poeta del primo Novecento che ha vissuto il tempo della guerra tra dolore, spiritualità e itinerari di trascendenza. All’evento interverranno anche la prof.ssa Anna Marras, che tratterà il tema “Tradurre un testo poetico è un male necessario? Dispute e detrattori. Breve analisi di una lirica di Clemente Rebora in lingua spagnola”, e il poeta e critico Franco Di Carlo, che si soffermerà su “Pasolini e Rebora e la poesia italiana del novecento”. Nel pomeriggio Domenico Pisana terrà poi  una conferenza presso la Biblioteca Pubblica di Madrid “Eugenio Trias”, sul tema “Quasimodo y Rebora: caminos de espiritualidad , poesia de la mirada y expectativa”, mentre il 23 marzo parlerà nella storica location  del Café Gijon ove terrà una relazione su “Garcia Lorca e Clemente Rebora:  poetas que tienen el fuego entre sus manos”.

Ai vari eventi interverranno, con declamazioni di versi, poeti e poetesse provenienti da Spagna, Italia, Serbia, Cuba, Grecia, Argentina, Cile, Romania, Bulgaria, nonché l’attrice Maria José del Valle, l’attore Fabio Bussotti, Maria Betriz Arenas, voce, e Maria Angeles Alfonso Rodriguez al pianoforte.    

“Sono grato di questo invito – afferma Domenico Pisana –  all’associazione culturale sarda “La Fenice”, al Presidente del Premio Rebora Diego De Nadai  per l’opportunità che mi viene offerta  di discutere di poesia nel nostro tempo, di ascoltare  i poeti che interverranno agli eventi, e di entrare in dialogo  con critici, operatori sociali e culturali e con il mondo della scuola. Credo – prosegue Pisana - che in questo nostro tempo caratterizzato da una caduta di umanesimo a tutti i livelli: sociali, economici, scientifici, culturali, politici e istituzionali, dedicarsi alla poesia non sia un forma di distrazione né di alienazione dalla realtà, ma, al contrario, una modalità  attraverso la quale aiutare la società europea a ricostruire le sue radici valoriali di pace, giustizia e solidarietà, per rialzarsi  dalle  macerie relazionali che sta vivendo;  sono infatti convinto  che la poesia possa, con la sua funzione sociale, dare un  idoneo contributo a quella “renaissance europea” di cui ha recentemente parlato il Presidente della Francia Macron nella sua lettera indirizzata ai cittadini francesi ed europei. 

Insomma,  io credo – conclude Domenico Pisana -   in  una poesia  capace di fare incontrare “interiorità e realtà”, nonché di  interrogare la vita, provocare domande, seminare dubbi e inquietudini, aprendo varchi di riflessione, spazi d’indagine dentro i quali il poeta possa indicare all’uomo contemporaneo, con una immagine, un simbolo, un verso, una metafora,  che c’è  un “oltre”, un “varco”, un “più in là” verso cui bisogna cercare e dirigersi”. 

Per la cronaca va detto che della poesia di Domenico Pisana si sono già occupati “Il Giornale Italiano de España” di Madrid,  il Giornale on line “L’ItaloEuropeo Independent” di Londra, la rivista francese “La Voce” di Parigi, la rivista letteraria internazionale  Galaktika Poetike "ATUNIS",    il quotidiano on line dell’Arabia Saudita “Sobranews.com”,  la rivista letteraria greca  on line  “ΔΙΗΓΗΜΑΤΑ & ΠΟΙΗΜΑΤΑ".                        

Recentemente Pisana è stato anche tradotto in rumeno da Stefan Damian, poeta e scrittore e docente di letteratura italiana presso il Dipartimento di Lingue Romanze dell’Università Babeş-Bolyai, ed è stato inserito nel volume ATUNIS GALAXY ANTHOLOGY – 2019, a cura di Agron Schele, autore albanese residente in Belgio,  scrittore di romanzi e co-fondatore della rivista internazionale  ATUNIS.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il 14 marzo ricorre il 40° anniversario della scomparsa di Raffaele Poidomani

 

Modica, 11 marzo 2019 – Un personaggio che da sempre abbiamo apprezzato, che sentiamo nostro perché nelle sue pagine ha fotografato la nostra terra e la nostra cultura, perché si schierò sempre con i più deboli, perché ebbe a scrivere sugli accadimenti della politica locale con coraggio e senza  soggezione alcuna.

In ogni secolo, ogni terra genera un ‘grande’; per la nostra Modica del secolo scorso il grande scrittore è stato Raffaele Poidomani. Da scrittore di razza quale fu, aveva la capacità di portare la sua penna ove voleva.

L’Associazione Culturale DIALOGO organizza una cerimonia per deporre un omaggio floreale sulla sua tomba, presso il Cimitero di Modica. Per quanti riterranno di intervenire, l’incontro avverrà alle ore 16 di giovedì 14 marzo presso l’entrata principale dell’ampliamento cimiteriale. Ci recheremo a piedi (poche decine di metri) per deporre l’omaggio floreale.

Si auspica una partecipazione diffusa da parte di chi lo apprezza e lo stima.

 

L’Associazione Culturale DIALOGO  

Argomento: Poesia
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 11 marzo 2019 – Giornata mondiale della poesia a Ragusa Ibla dal 21 al 23 marzo.

Vari eventi interesseranno la città iblea.

Il 21 marzo all’ex convento Santa Teresa evento curato da Valeria Di Clemente e Giuseppe Traina alle ore 11. Festa della poesia alle 19 a cura di Mihaela Lipsa.

Il 22 marzo alle 15, chiesa S. Antonino, “Un furto sacrilego del 1801”, visita guidata a cura di Clorinda Arezzo e Giovanni Gurrieri, alle 15. In serata “Dentro la bellezza”, incontro spettacolo con Michele Arezzo (Sala Falcone Borsellino).

Sabato 23 marzo alle 18 a Palazzo Arezzo Trifiletti Reading poetico-musicale a cura del Gruppo Gori. Alle 20:30 alla Sala Falcone Borsellino “Poetry Slam”, competizione poetica: slam master il poeta Pippo Di Noto.

Nella locandina allegata il programma completo.

 

s. m.

 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Daniele Pavone, Giovanni Distefano e Sebastiano Tusa

Ragusa, 11 marzo 2019 – «La perdita drammatica di Sebastiano Tusa mi addolora  e mi rattrista profondamente – ha dichiarato l'archeologo Giovanni Distefano (direttore del Polo Regionale di Ragusa per i siti culturali e docente Università della Calabria e Roma 2 Tor Vergata) – perché  perdiamo un Amico  sincero e uno Studioso di grande valore, che con  spirito di servizio e generosità' aveva accettato l'oneroso incarico di Assessore  regionale ai beni culturali». 

Distefano aggiunge: «A nome mio personale e nella qualità  di Direttore del polo regionale per i siti culturali di Ragusa, in uno con tutti i colleghi dell'Ufficio, esprimo le più  sentite condoglianze alla Famiglia. Sebastiano è  stato un protagonista della scienza Archeologica, come insigne preistorico di stampo evoluzionista, con risultati di ricerca per la preistoria del Mediterraneo indelebili nella storia degli studi. Nella Sua ultima frontiera di studi e di impegno nei ruoli regionali, l' archeologia subacquea, ha scritto delle pagine che rimarranno per sempre nella storia della moderna ricerca archeologica mondiale».

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Scicli, 8 marzo 2019 – Tradizionale appuntamento con l’arte al femminile per l’8 Marzo al Movimento “Vitaliano Brancati” di Scicli (via Aleardi): Venerdì 8 alle ore 19:30 inaugurazione della mostra personale di Chiara Manenti, in  arte Machi. 

Presentazione di Elisa Mandarà. 

L’esposizione si può visitare tutti i giorni feriali dalle 17 alle 20 e resterà aperta fino al 7 aprile. Ingresso libero.

 

***

Continuano anche le “Conversazioni a Scicli” del Brancati: Domenica 10 Marzo alle 18:30 sarà la volta di Davide Camarrone, che dialogherà presso i locali del Circolo (v. Aleardi, Scicli) con Giuseppe Pitrolo sui libri “Lampaduza” (Sellerio) e “Tempesta” (Corrimano).

Davide Camarrone (Palermo, 1966) è giornalista e scrittore. Ha iniziato l’attività alla metà degli anni '80 collaborando a L'Ora; ha lavorato nei primi anni '90 all'ufficio stampa de "La Rete". Nel 1995 è stato assunto da L'Italia settimanale, diretto da P. Buttafuoco. Dal 1999 lavora alla Rai come redattore della TGR.

I suoi primi saggi sono “La Malaitalia” (1991), “La Rete” (1992) e “Fiele” (1992).

L'esordio narrativo è il giallo "Lorenza e il Commissario" (Sellerio,2006).

E’ l’ideatore e il direttore artistico del “Festival delle Letterature migranti” (Palermo).

Lampaduza” è un diario reportage sulla più grande migrazione della storia, vista dall'Isola che in questi anni ha accolto migliaia di persone.

Tempesta” è la riscrittura in prosa e la riattualizzazione della “Tempesta” di Shakespeare.

 

Domenica 17 Marzo, poi, sarà la volta di Massimo Maugeri (l’ideatore del blog letteratitudine), che presenterà il romanzo “Chi è Cetti Curfino?” (La nave di Teseo).

Presso il “Brancati”, inoltra, continua la mostra di Machi (Chiara Manenti).

 

Giuseppe Pitrolo

Altri articoli...

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry