Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

12
Mar, Dic

Libri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Share/Save/Bookmark

Scicli, 23 agosto 2017 – Si concludono in (grande) bellezza le “Conversazioni a Scicli″ del “Brancati”: Venerdì  25 alle 21,00 “Serata Caravaggio” al torrente Aleardi: Paolo Nifosì intervisterà gli autori del libro “Dilemma Caravaggio”, Fabrizio Antonelli e Lucia Della Giovampaola. Nell’occasione si terrà la proiezione in formato gigante delle principali opere del Merisi. Raffaele La Capria ha affermato: “Gli autori di questi scritti sono del tutto autonomi, come se per primi avessero aperto gli occhi sui quadri di cui parlano, e nessuno prima di loro lo avesse fatto. E così i rapporti, le connessioni, le scoperte che essi fanno sono insieme ‘tecniche’ e ‘immaginifiche’. Essi usano l’azzardo con disinvoltura”.

Domenica 27 alle ore 21,00 al torrente Aleardi l’ospite sarà il dott. Sandro Franchini, autore del saggio “Quando cultura e politica salvarono Venezia”, saggio dedicato alla figura di Giacomo Boni, che, legato alla sensibilità e alla cultura della conservazione di cui John Ruskin fu uno dei massimi esponenti, intervenne attivamente nel vivace dibattito che tra Otto e Novecento oppose quanti volevano operare rivoluzionarie trasformazioni al tessuto urbanistico veneziano, compresa la costruzione di più ponti per congiungere la città storica alla terraferma, per renderla il più possibile «una città come le altre», a quanti - come Pompeo Molmenti e Camillo Boito - volevano invece conservarne la specificità urbanistica e il carattere di insularità. L’incontro sarà condotto da Franco Causarano e Paolo Nifosì.

Ingresso libero.

È rinviata invece a data da destinarsi la conversazione con Lisa Sforza già prevista per sabato 26. 

Giuseppe Pitrolo

© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry