Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

11
Lun, Dic

Libri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Autore: Salvo Micciché
Editore: Biancavela - Il giornale di Scicli

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Share/Save/Bookmark

Da pochi giorni nelle librerie on line è già presente il libro dello sciclitano Salvo Micciché “Scicli: onomastica e toponomastica. Con appendice araldica” (Edizioni Il Giornale di Scicli - Biancavela - StreetLib, 2017, pp.328), con la prefazione di Giuseppe Pitrolo (Il Giornale di Scicli) e postfazione di Giuseppe Nativo (pubblicista). 

Il libro a stampa si trova già nelle librerie di Scicli e a breve Ragusa abbracciando le città del territorio ibleo.

 

A 26 anni di distanza da Onomastica di Scicli (Il Giornale di Scicli, 1991), Salvo Micciché propone un nuovo studio sull’etimologia e la storia dei cognomi e dei luoghi di Scicli (Xicli) che comprende le 550 voci onomastiche del precedente libro (ora sono 1100 i cognomi trattati) e aggiunge oltre 200 toponimi, con note storiche, archeologiche, araldiche, etimologiche e semantiche. Un apparato testuale di 600 note, una bibliografia ampliata e un indice analitico aiutano il Lettore a portare avanti la ricerca. Un prezioso Stemmario con 138 armi araldiche di Scicli impreziosisce l’opera (altri 150 blasoni sono descritti nel testo). Nel libro sono inseriti contributi di Stefania Fornaro, Pietro Militello, Paolo Militello, Paolo Nifosì, Giuseppe Nativo, Giuseppe Pitrolo.

 

Salvo Micciché, consulente informatico e fotoreporter, è correttore di bozze per alcuni editori, scrive di filosofia, logica, matematica, e tecnologia per riviste di settore, di sicilianità e storia locale su Il Giornale di Scicli e il quotidiano on line Ondaiblea di cui è direttore editoriale. Parla inglese, francese, spagnolo, traduce russo, arabo, ebraico (oltre a greco e latino).

Nel 1991 ha pubblicato Onomastica di Scicli, uno studio etimologico sui cognomi (con appendice araldica) per le edizioni de Il Giornale di Scicli. Lo studio è stato ora aggiornato e ampliato in Scicli: onomastica e toponomastica (Il Giornale di Scicli – Biancavela - StreetLib, 2017, prefazione di Giuseppe Pitrolo e postfazione di Giuseppe Nativo).

Nel 2016 ha pubblicato per Biancavela - StreetLib due titoli di poesia siciliana: Argu lu cani, Zàghiri e Parmi (entrambi con prefazione di Giuseppe Nativo e introduzione di Giuseppe Pitrolo e Pippo Di Noto); sempre nel 2016 con Marco Iannizzotto ha pubblicato il libro di poesia italiana Dall’Alba ai Girasoli (Biancavela – StreetLib, prefazione di Marinella Tumino).

Appassionato di radio, ha pubblicato alcune edizioni del manuale DX Handbook e scritto e curato altre pubblicazioni tecniche on line sulle radiotrasmissioni.

Nato a Scicli nel 1964, vive a Ragusa con la moglie Concetta Liliana.

 

L’ebook si può comprare nelle librerie on line o direttamente presso l’editore (Link).

© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry