Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Spettacolo
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Share/Save/Bookmark

Ragusa, 16 luglio 2015 – Si svolgerà stasera, alle ore 22, nell’ambito degli appuntamenti dell’Estate Iblea 2015,  presso il Castello di Donnafugata, il concerto “La musica dei due mari”  di EtnaFjord. 

L’ingresso è gratuito.  Si tratta di una sperimentazione musicale  che nasce dall’incontro di due realtà di mare, Il Baltico ed il Mediterraneo,  apparentemente lontane fra loro.  

La produzione originale, curata dall’associazione  culturale Darshan,  si basa sulla collaborazione fra il quartetto vocale Kraja, formato da quattro  cantanti svedesi, già abbastanza note in campo internazionale per le loro tournée mondiali e con alcuni album all’attivo, ed il trio siciliano Oi Dipnoi, artefice di un intrigante rielaborazione della tradizione siciliana in chiave contemporanea, ma tendenzialmente strumentale. 

Dalle falde dell’Etna ai fiordi scandinavi, sarà  una combinazione di polifonia vocale in lingua svedese sorretta dall’intreccio armonico intessuto da organetto, contrabbasso e percussioni. In questo scenario compariranno anche strumenti fortemente radicati nel territorio come la zampogna e il marranzano, ma anche il violoncello classico. Il risultato sarà una miscela di sonorità originali e innovative  nella scena del folk contemporaneo internazionale.

© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry