Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

11
Lun, Dic

Religione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Share/Save/Bookmark

Siracusa, 10 febbraio 2017 – Nomina ufficializzata per Valeria Macca. È il neo presidente diocesano dell’Azione Cattolica, dopo la presentazione al Vescovo di Siracusa della terna di nomi fuoriuscita dal primo consiglio diocesano appena rinnovato dall’assemblea elettiva di domenica 29 gennaio. 

Siracusana, 45 anni, sposata e madre di due figlie, avvocato di professione, coniuga il suo cammino spirituale con l’associazione dall’età di tredici anni. “Sono entrata in AC appena adolescente, nella parrocchia di Santa Rita. ACR prima, poi giovanissimi e giovani. 

A 18 anni sono entrata in equipe giovani e dopo sono arrivate le cariche di consigliere  e vicepresidente dei giovani nel triennio fino al 1998.  Attualmente sono impegnata come animatore di un gruppo adulti interparrocchiale a Siracusa e educatrice del gruppo giovani interparrocchiale Sacra Famiglia, mia parrocchia, e Santa Lucia. Negli ultimi sei anni, mi sono arricchita attraverso il ruolo di vicepresidente adulti nel consiglio diocesano. La mia crescita personale è legata a doppio filo con l'Azione Cattolica. Qui ho imparato, attraverso le persone che ho conosciuto ed i sacerdoti che mi hanno guidato, ad amare il Signore e la Chiesa, a crescere come persona. Il mio impegno per il futuro è realizzare ciò che Bachelet diceva nel lontano 1974: «essere uomini e donne che si vogliono bene ed, essendo sempre più un cuor solo e un'anima sola, cercano di servire la Chiesa.»

È questa è la grande cosa. Noi serviamo l'AC non perché c'interessa fare grande l'AC; noi serviamo l'AC perché c'interessa di rendere nella Chiesa il servizio che ci è chiesto per tutti i fratelli.”
Con questo spirito il nuovo presidente, insieme al consiglio diocesano che ha programmato una seduta proprio stasera, si impegna per il futuro della Chiesa di Siracusa.

© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry