fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Siracusa, 4 febbraio 2015 – Una settimana in balia delle onde nel Mediterraneo, prima dell'approdo nella notte tra lunedì e martedì a Malta.

Si è finalmente conclusa l'odissea del peschereccio siracusano "Mariella". L'imbarcazione con a bordo 7 componenti dell'equipaggio, di cui 4 siracusani, a causa di una avaria al motore era rimasto alla deriva a largo delle coste libiche. 

Il primo allarme era scattato martedì scorso (27 gennaio) quando l'equipaggio aveva lanciato una prima richiesta di soccorso. I soccorsi sono stati coordinati dal centro nazionale della Guardia costiera di Roma e si sono prolungati per una settimana a causa delle difficili condizioni meteomarine.

Ad "accudire" il peschereccio erano presenti due navi italiane, la "Levoli star" e la "Asso 25". Decisivo l'intervento del rimorchiatore maltese "Mirkurt" che una volta agganciata la nave l'ha condotta verso Malta. Qui l'equipaggio provvederà a riparare il guasto prima di far rotta verso casa.

 

Fonte: Siracusanews


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry