fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Modica, Scicli e Pozzallo: Operazione “Weekend sicuro”, controlli nelle zone rurali ed industriali. Intercettata auto rubata, indagano i Carabinieri. Serrati controlli in tutto il territorio di competenza, 4 persone denunciate a piede libero. Sequestrati diversi grammi di sostanze stupefacenti

 

Scicli, 9 novembre 2015 – Operazione “weekend sicuro” condotta dai Carabinieri della Compagnia di Modica, al fine di mantenere alto il livello di sicurezza percepito e garantire l’ordinato e sicuro svolgimento delle iniziative del fine settimana. 

Durante lo scorso weekend i militari dell’Arma hanno effettuato diversi controlli su tutto il territorio di competenza, garantendo un’intensa vigilanza sia dei luoghi maggiormente frequentati sia delle zone più isolate, rurali ed industriali.  

Il territorio di giurisdizione della Compagnia dei Carabinieri di Modica, infatti,  è stato attentamente passato a setaccio dalle pattuglie dell’Arma che hanno svolto il servizio di controllo del territorio per contrastare i reati in genere, segnatamente, quelli predatori, in particolare furti e rapine ma anche lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Il bilancio è di 4 persone deferite in stato di libertà, 1 persona segnalata per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale, per un totale di circa 4 grammi di sostanze stupefacenti sequestrate del tipo hashish, 16 perquisizioni complessive eseguite, 74 veicoli controllati e 132 persone identificate.

Sono i risultati dei controlli su vasta scala che i Carabinieri, nell’ambito dei servizi di controllo predisposti in tutto il territorio ragusano dal Comando Provinciale, hanno effettuato  per prevenire e reprimere i reati di natura predatoria che più da vicino colpiscono gli onesti cittadini, sia nelle aree rurali ma anche nel centro abitato di Modica e nelle zone industriali.

L’operazione ha visto impegnati 16 militari in tutta la giurisdizione.

Nelle zone della movida e luoghi di aggregazione di giovani sono state effettuate diverse perquisizioni finalizzate a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti nonché controlli con l’etilometro per prevenire e reprimere il fenomeno delle guide in stato d’ebbrezza. 

Nello specifico, i Carabinieri, a Modica, hanno controllato un giovane mentre era alla guida della propria autovettura e, sottoposto al test dell’etilometro, è risultato positivo con un tasso alcolemico superiore ai limiti previsti, dunque, gli è stata ritirata la patente.

Un altro giovane modicano è stato fermato per un controllo a bordo del proprio ciclomotore ma è risultato sprovvisto della prevista patente perché mai conseguita, pertanto, il mezzo è stato sottoposto a sequestro.

Inoltre, ancora a Modica, i Carabinieri hanno sorpreso un 23enne con circa 4 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish ed è stato segnalato alla Prefettura di Ragusa per la violazione all’art. 75 D.P.R. 309/90. La sostanza è stata sottoposta a sequestro.

A Pozzallo, invece, i militari dell’Arma hanno ritirato la patente ad un 37enne che, controllato alla guida della propria autovettura, è risultato avere un tasso alcolemico superiore ai limiti. Lo stesso, inoltre, è stato denunciato per  porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere poiché a seguito di perquisizione personale e veicolare è stato trovato in possesso di due coltelli a serramanico di genere vietato che sono stati sottoposti a sequestro dai carabinieri. 

Altri controlli eseguiti nel comune di Pozzallo hanno permesso ai Carabinieri di scovare e recuperare un ciclomotore risultato rubato a Siracusa che è stata trovato in possesso di un 16enne che dovrà rispondere del reato di ricettazione. 

Infine, i Carabinieri, nel pattugliare una zona rurale di Scicli, in Contrada Gurgazzi, sulla SP 64, hanno intercettato un’autovettura che si aggirava con fare sospetto vicino ad alcune abitazioni di campagna che, alla vista dei militari, ha accelerato la marcia. Ne è nato un breve inseguimento fino a quando gli occupanti hanno abbandonato il veicolo sul ciglio della strada e si sono dispersi nelle campagne limitrofe. Successivamente, i Carabinieri hanno appurato che l’autovettura abbandonata era stata rubata qualche ora prima nel comune di Santa Croce Camerina, pertanto, potrebbe essere che gli occupanti stavano utilizzando il veicolo per compiere qualche reato nella zona di Scicli.

I Carabinieri, dopo aver recuperato l’autovettura, hanno provveduto a restituirla al legittimo proprietario.

L’operazione “weekend sicuro” proseguirà anche nelle prossime settimane allo scopo di elevare la percezione di sicurezza dei cittadini e prevenire e reprimere i reati in genere.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry