fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Cronaca
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Share/Save/Bookmark
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

#Siracusa, 9 dicembre 2015 – Con il ponte dell’Immacolata è stato avviato il programma di intensificazione dei servizi di prevenzione da parte della Compagnia Carabinieri di Siracusa, volto ad accrescere la cornice di sicurezza per cittadini e turisti durante l’imminente periodo di festività natalizie e di fine anno. 

Numerose le pattuglie presenti sull’intera giurisdizione, sia in abiti civili che in uniforme, appiedate fra i numerosi turisti per prevenire truffe e borseggi ed auto/motomontate per la prevenzione dei reati in genere e le verifiche sul rispetto delle norme del Codice della Strada, con particolare riguardo a quei comportamenti scorretti alla guida, maggiormente diffusi a ridosso delle festività, che rischiano di divenire causa di gravi incidenti tanto sulle strade urbane che in quelle extraurbane. Nella sola giornata di ieri, le sedici pattuglie presenti nell’arco delle 24 ore hanno anche proceduto al controllo delle persone sottoposte alle misure alternative alla detenzione in carcere e garantito la presenza durante le diverse processioni religiose svoltesi, specie quella nel centro storico di Ortigia, al fine di permetterne il regolare e sereno svolgimento. In considerazione della presenza di turisti, anche stranieri, i Carabinieri hanno monitorato alcuni ristoranti del centro storico senza riscontrare irregolarità sotto il profilo igienico-sanitario.

Tra i risultati più significativi conseguiti si evidenziano: a Cassibile, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di evasione, Ranno Sebastiano, classe 1987, pregiudicato, agli arresti domiciliari dallo scorso giugno per la stessa tipologia di reato. Il giovane è stato sorpreso dai militari dell’Arma mentre rincasava, dopo essere risultato assente al controllo. Al termine delle formalità di rito, l’arrestato è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

Sempre a Cassibile, i militari dell’Arma hanno deferito all’Autorità Giudiziaria per i Minorenni di Catania due minori del luogo, entrambi 17enni incensurati, responsabili del furto di un motociclo da cross del valore di circa 4.000 euro perpetrato dopo aver divelto con una mola le porte in alluminio ed acciaio del locale in cui era parcheggiato. I due, rei confessi, hanno consentito il rinvenimento del mezzo che è stato restituito dai Carabinieri al legittimo proprietario.    

I Carabinieri della Tenenza di Floridia hanno denunciato due persone, H.M., classe 1993 ed S.S., classe 1985, entrambi del luogo per le ipotesi di reato di possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli e possesso ingiustificato di valori in concorso. Fermati ad un posto di controllo, i due sono stati trovati in possesso di tre cacciaviti, tre piedi di porco ed una pinza tronchese, del cui possesso non hanno saputo fornire una giustificazione, al pari della presenza nella vettura di un cassettino in plastica per la raccolta di denaro, del tipo di quelli in uso nella macchinette automatiche per il cambio soldi o nelle slot, contenente la somma in monete di circa 25 euro. Inoltre, il conducente è stato deferito per guida senza patente, in quanto mai conseguita, e per sottrazione di cose sottoposte a sequestro per il fatto che la vettura è risultata sottoposta a sequestro dal mese di novembre 2015 per la mancanza della copertura assicurativa ed allo stesso affidata in custodia giudiziale.

I Carabinieri della Stazione CC di Siracusa Ortigia hanno deferito una donna del luogo, 30enne, già gravata da precedenti specifici, riconosciuta responsabile del furto di un paio di occhiali da sole di una nota marca di moda commesso all’interno di un esercizio commerciale del centro storico. La donna si è appropriata degli occhiali dopo aver strappato il sistema antitaccheggio. Alla sua identificazione si è pervenuti attraverso l’analisi dei sistemi di videosorveglianza. La refurtiva, purtroppo, non è stata recuperata. 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni




 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry