fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

Scicli

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Tutte le attività osserveranno un minuto di silenzio in occasione della cerimonia funebre civile

 

Scicli, 8 ottobre 2018 – Il sindaco di Scicli, Enzo Giannone, ha proclamato il lutto cittadino per martedì 9 ottobre 2018, in seguito alla scomparsa di Piero Guccione. 

Domani saranno esposte le bandiere a mezz’asta nelle sedi comunali e in tutti gli uffici pubblici del territorio di Scicli. 

Un minuto di silenzio sarà osservato da tutte le attività cittadine in concomitanza con la cerimonia funebre civile, che si terrà in piazza Municipio alle 18, con l’allocuzione del sindaco di Scicli. 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Scicli, 7 ottobre 2018 – Piero Guccione è stato molto più di un pittore di fama mondiale. Per Scicli ha rappresentato la figura dell’intellettuale impegnato nel civile, in maniera concreta e fattiva.

Il sindaco Enzo Giannone e l’amministrazione comunale esprimono il proprio cordoglio per la scomparsa del pittore che diede vita al “Gruppo di Scicli”, ricordando le doti di personaggio del mondo della cultura che ha contribuito, con la propria generosità, a finanziare campagne per la pulizia del territorio, contro il randagismo, per sostenere l’editoria locale e l’edizione di libri, che senza Piero Guccione non sarebbero mai nati. 

Piero Guccione fu anche, in una felice quanto breve stagione della Politica a Scicli, assessore alla cultura della giunta presieduta dal preside Pino Lonatica. In quella amministrazione era presente, nella veste di giovane assessore, l’attuale sindaco di Scicli. 

Piero Guccione ha legato il suo nome a Scicli in maniera non scindibile, dando testimonianza di amore per la propria terra, e per le proprie radici.

Dire Guccione, nel mondo, ha significato dire Scicli, e questo ha portato lustro, prestigio, fama alla città di suo padre, umile sarto che insegnò a Piero l’arte del disegno. 

Il Comune ha deciso di destinare l’ex Convento del Carmine a sede della nascitura Fondazione per ricordare l’opera del maestro. 

 

L’amministrazione comunale allestirà la camera ardente per l’ultimo saluto a Piero Guccione a palazzo Spadaro, martedì 0 ottobre, dalle 9 alle 18. Al termine, in via Mormina Penna, si terrà un rito funebre civile con l’allocuzione del primo cittadino. 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Scicli, 17 Luglio 2018 – Torna l’estate e sale in voi la voglia di stare all’aria aperta, scoprire nuovi luoghi e conoscere persone? I venerdì con Tanit sono la giusta ricetta. 

Dal 20 luglio al 7 settembre, infatti, l’associazione culturale sciclitana vi porterà lungo percorsi storici, culturali e naturalistici unici a Scicli, per farvi così assaporare la vera essenza della cittadina barocca iblea.

Si comincia il 20 luglio con una delle passeggiate classiche di Tanit, quella dedicata alle chiese rupestri di Scicli, scrigni nascosti intrisi di misticismo e fede popolare, dove è ancora palpabile la sacralità di una fede antica. Passeggiata poi che si replicherà il 13 agosto, essendo anche un Cammino Sacro inserito nel calendario di Vie Sacre Sicilia.

Seconda tappa, il 27 luglio, alla scoperta degli antichi quartieri di San Giuseppe e dell’Altobello, con le loro ripide scalinate che si aprono su paesaggi meravigliosi, tra la chiesa settecentesca di San Giuseppe e una visita nella bellissima e suggestiva chiesa del Calvario a metà del colle di San Marco. 

Novità è la passeggiata del 3 agosto, dove si esplorerà il Colle San Matteo, sul quale sorge l’omonima chiesa, simbolo di Scicli. Si andrà alla scoperta delle origini della città, percorrendo gli antichi sentieri della Scicli preterremoto, visitando le chiese che costellano il colle, godendo, infine, della vista mozzafiato sulla città stessa.

Il 24 agosto sarà la volta del quartiere di San Bartolomeo. La passeggiata inizia da via Castellana e porta alla scoperta dei luoghi nascosti dell’antico quartiere di San Bartolomeo, percorrendo le stradine medievali tra i colli di San Matteo e San Marco, dalle quali emergono la meravigliosa chiesa di San Bartolomeo e quella rupestre di Piedigrotta, passando poi sotto il quartiere trogloditico di Chiafura, per arrivare alla torre medievale in Via Loreto.

Il 31 agosto si vestirà, invece, d’avventura tra il convento di Sant’Antonino e la Scala del Padre Eterno: una novità delle passeggiate di Tanit, un percorso storico e naturalistico allo stesso tempo, un trekking che porta alla scoperta del bellissimo convento di Sant’Antonino e della sua storia, salendo poi alla Scala del Padre Eterno, passando tra scale scavate nella roccia, chiese rupestri dimenticate e tombe di epoca castellucciana, fino al punto panoramico dove si ammira una vista mozzafiato su Scicli. 

Gli appuntamenti si concludono il 7 settembre con la passeggiata lungo la cava di Santa Maria la Nova, quartiere mariano per antonomasia, ricco di tesori architettonici e di luoghi del folklore sciclitano. Questo percorso ci porta alla scoperta delle chiese di Santa Maria della Consolazione e del Santuario di Santa Maria la Nova, costeggiando anche il convento domenicano dedicato alla Madonna del Rosario e finendo con l’Eremo di San Guglielmo Cuffitella, luogo di particolare fascino, e la Grotta delle Cento Scale.

Per informazioni e prenotazioni, chiamare o scrivere all’Associazione Culturale Tanit Scicli: +39.338.8614973 –  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Cittadinanza onoraria al dott. Angelo Buscema, Presidente della Corte dei Conti. A Scicli sabato 23 giugno

Scicli, 8 giugno 2018 – Conferimento della Cittadinanza onoraria al dott. Angelo Buscema, Presidente della Corte dei Conti, sabato 23 giugno a Scicli.

La cerimonia ufficiale, con la consegna della pergamena,  sarà nell’Aula consiliare del Comune di Scicli alle ore 18.

Interventi di Sindaco Giannone e del Presidente del Consiglio comunale dott. Danilo Demaio.

Alle ore 19 al Cortile del Convento del Carmine una Lectio Magistralis del dott. Buscema su “La Corte dei Conti organo di garanzia al servizio dello Stato-comunità”.

Introdurranno prof. Roberto Pennisi, Sac. Antonio Sparacino, prof. Giuseppe Mariotta. 

Interventi dell’Avv. AntoninoGentile, avv. Caterina Riccotti, Prof. Agatino Cariola. Quest’ultimo relazionerà su “La funzione e il ruolo istituzionale della Corte dei Conti”.

In chiusura “L’inno alla gioia” di Beethoven a cura del Complesso bandistico Città di Scicli.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Articolo tratto da NoveTV.com:

Il contatore delle visualizzazioni continua ad aggiornarsi e non vi sono dubbi, la diretta della Festa della Madonna delle Milizie di Scicli su NoveTv esce “vittoriosa”.

Siamo stati i più seguiti con numeri che, ripetiamo, crescono di ora in ora.

In migliaia ci avete guardato ieri sera, collegati sulla pagina Facebook e migliaia direttamente dal sito novetv.com

Tantissimi i commenti postati, molte condivisoni che ci hanno permesso di arrivare veramente in tutto il Mondo: Germania, Francia, Inghilterra e poi più vicino, da Malta e dall’Italia Roma, Torino, Firenze, Milano, Treviso, Parma, Varese, Trieste, ecc., ecc..



 

Il popolo del web ci premia, premia il lavoro di una squadra che supportata solo da aziende private riesce a raggiungere questi risultati, senza MAI percepire contributi economici da enti pubblici. Non per questo non possiamo non ringraziare il Comune di Scicli per il supporto logistico che ci ha offerto.

Vi siete collegati dall’Italia e dal Mondo durante le oltre due ore di diretta condotta da Giovanni Giannone, coadiuvato dal direttore Carmelo Riccotti La Rocca assieme ai preziosi interventi di Salvo Miccichè.

Vi riproponiamo il video qui di seguito, buona visione ancora...

 

[Link

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry