Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

11
Lun, Dic

Siracusa e dintorni

Notizie della zona aretusea del Sudest: 

Siracusa, Augusta, Avola, Buccheri, Buscemi, Canicattini Bagni, Carlentini, Cassaro, Ferla, Floridia, Francofonte, Lentini, Melilli, Noto, Pachino, Palazzolo Acreide, Portopalo di Capo Passero, Priolo Gargallo, Rosolini, Solarino, Sortino

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

“Le notti di Cibele” a Palazzolo, grande successo di pubblico per la serata conclusiva “Palazzolo città dell’ospitalità e dell’integrazione dei popoli attraverso il teatro”

 

Palazzolo Acreide 28 agosto 2017 – Il Teatro greco di Akrai a Palazzolo pieno di gente sabato sera per la serata conclusiva della rassegna “Le notti di Cibele”. 

Di scena “Duelli musicali e teatrali con il mito” lo spettacolo conclusivo che è il frutto di quattro giorni di laboratori formativi per giovani, per attori, per cittadini palazzolesi e per attori non professionisti all’insegna della cultura classica e dell’antichità, che ha visto la partecipazione di circa cinquanta persone con gli allievi dell’Accademia d’arte del dramma antico, i ragazzi del progetto “Gli stranieri, un’opportunità” del Cpia di Siracusa, seguiti da Massimo Cimaglia attore e scherma scenica, Serena Cartia coreografa, Michele Dell’Utri ideatore e direttore artistico, Mario Incudine cantautore, Simonetta Cartia cantante, Giulia Valentini assistente alla regia. E sono state confermate le attese: lo spettacolo ha emozionato e fatto riflettere in uno scenario quello del teatro che ogni anno raccoglie centinaia di giovani per il Festival internazionale del teatro classico di maggio. E questo il risultato positivo di questa rassegna, la realizzazione di una residenza d’artista per formare i giovani sul teatro, sui linguaggi teatrali, sulla musica, sulla danza. E la rassegna è stata caratterizzata anche dalla visita guidata a cura dei soci dell’Archeoclub di Palazzolo alla Casa museo Antonino Uccello e al museo dei Viaggiatori di via Maestranza dove si trova la mostra “Sulle orme del mito”- “Il viaggio i Paolo Orsi. Archeologi e fotografi nella Sicilia Sud orientale tra il 1888/1932”, con una visita guidata a cura di Francesca Gringeri Pantano, direttore del museo. 

E si potrà visitare per un mese al Museo archeologico di palazzo Cappellani, in via Gaetano Italia, la mostra “Il gioiello ritrovato” libera interpretazione del maestro orafo Massimo Scirpo che ha realizzato un gioiello dalla copia di un rilievo, custodito al Museo archeologico regionale Paolo Orsi, raffigurante il culto di due divinità, reperto rinvenuto agli inizi del secolo scorso in contrada Serrapalazzo. La mostra racchiude in una teca il gioiello realizzato da Scirpo e la copia del rilievo, che fa parte dei reperti custoditi al museo di Palazzolo. All’inaugurazione della mostra, con un primo momento di riflessione hanno partecipato l’assessore comunale al Turismo Luca Russo, il presidente della commissione Bilancio all’Ars Vincenzo Vinciullo, il dirigente generale del Dipartimento regionale dei Beni culturali Gaetano Pennino, il direttore del Polo museale di Siracusa per i siti e i musei archeologici – museo Paolo Orsi Maria Musumeci,  il presidente dell’Istituto studi acrensi Sebastiano Infantino, Lucrezia Dibartolo e Serena Guglielmino dell’Istituto studi acrensi, il maestro orafo Massimo Scirpo. L’esposizione è stata anche l’occasione per parlare del culto di Cibele, del complesso dei Santoni di Palazzolo, del culto che un tempo c’era sul territorio, testimonianza unica e significativa del mito. “Ringrazio quanti hanno collaborato alla realizzazione di questa rassegna – ha sottolineato l’assessore Russo – un evento che ha permesso di mettere in rete i musei, creando un circuito culturale, ma anche per la realizzazione del progetto della residenza artistica che è stato un momento di grande integrazione, formazione e crescita, un modello unico nel suo genere che fa di Palazzolo città dell’ospitalità e dell’integrazione dei popoli. Partiamo dal mito per accendere i riflettori su un sito da valorizzare i Santoni, che a breve verrà restituito alla città”. “Le notti di Cibele” è stata promossa dall’assessorato comunale al Turismo, con l’assessorato regionale al Turismo, il Polo museale di Siracusa per i siti e i musei archeologici - museo Paolo Orsi, il Polo regionale di Siracusa per i siti culturali – museo Bellomo, l’Istituto studi acrensi, l’Accademia d’arte del dramma antico, Archeoclub di Palazzolo, il Cpia di Siracusa.

Leggi tutto: Le notti di Cibele, a Palazzolo Acreide. Teatro e ospitalità

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Palazzolo Acreide 18 luglio 2017 – Il mondo della danza arriva a Palazzolo: nasce il primo Festival della danza e delle arti contemporanee. Il 31 luglio alle 18 nella sala delle Aquile Verdi del Comune in piazza del Popolo, verrà presentata la prima edizione del Festival di Palazzolo Acreide, che si trasformerà per 13 giorni in un nuovo polo dell’arte coreografica e della danza con lezioni, incontri, stage, spettacoli e premi per le eccellenze della danza. 

L’evento, sotto la direzione artistica di Antonio Desiderio, manager internazionale di opera lirica e balletto, in collaborazione con Macario Eventi, nella persona di Vincenzo Macario, noto organizzatore dei più importanti eventi del sud Italia, hanno voluto insieme fortemente far nascere questo progetto nello scenario del Teatro greco di Palazzolo con scelte effettuate che hanno privilegiato il valore degli artisti coinvolti e con un’attenzione particolare al pubblico che lo vedrà partecipe. Il festival è organizzato da “Macario Eventi” in collaborazione con il Comune di Palazzolo. 

“Quest’anno il cartellone di eventi dell’estate palazzolese si arricchisce di un’importante manifestazione dedicata alla danza – ha dichiarato l’assessore comunale al Turismo Luca Russo -. Un evento che riunirà a Palazzolo artisti di fama internazionale. Un’occasione anche per far conoscere il nostro territorio e le sue ricchezze”. Numerosi gli ospiti, nazionali ed internazionali, che si alterneranno nelle varie serate.  Ricco il calendario dei diversi eventi: martedì 1 agosto alle 21 al Teatro greco “The company ballet”; mercoledì 2 “Young international gala” sempre alle 21 al teatro, mentre in mattinata ci sarà una lezione aperta nel centro storico con Maura Paparo; giovedì 3 Concorso nazionale “We want you” con la giuria composta da Alessandra Celentano, Garrison Rochelle, Martino Muller; sabato 5 “Le corsaire Jardin Animee”, “Lago dei cigni 3° atto”, coreografie Maria Grazia Garofoli, sempre  al Teatro greco alle 21, con la partecipazione straordinaria dei primi ballerini di Kiev, Olga Goltsa e Sergej Kliachin; domenica 6 “Premio alle eccellenze della danza” alle 21 al Teatro greco. Verranno premiati Grazia Galante, étoile internazionale e musa ispiratrice di Maurice Bejart, Irina Kaskova, direttrice Festival di Spoleto e Russian Ballet, Paolo Boncompagni, codirettore Festival di Spoleto, Maria Grazia Garofoli, già direttrice Fondazione Arena di Verona, Luciano Perotto, giovane promessa italo argentina della danza internazionale, Vincenzo Di Primo, ballerino Royal Ballet di Londra, Gisella Zilembo, direttrice del premio MAB (Maria Antonietta Berlusconi), Tomor Kokona, direttore artistico Dance Challenger di Londra, Monica Ratti, direttrice DanzaSi e critico della danza, Francesco Borelli, critico della danza, Francesca Camponero, critico della danza. Martedì 8  “Musical… Notre Dame de Paris - Harry – I promessi sposi, alle 21 al Teatro greco con ospiti del mondo del musical; venerdì 11 “Romeo and Juliet” Atzewi Dance Company e la partecipazione di Virginia Tomarchio e Amilcar Moret, Teatro greco alle 21; domenica 13 “Arena hip hop battle”in piazza del Popolo. 

“E’ un grande onore per me avere la direzione artistica di questo festival, in questo splendido Teatro – ha sottolineato Antonio Desiderio –. In collaborazione con Vincenzo Macario, abbiamo strutturato questa prima edizione con dei contenuti di ampio respiro, con personaggi noti al pubblico della televisione e dei maggiori teatri italiani e stranieri. Vi aspettiamo numerosi a tutti i diversi eventi”. Al programma artistico si aggiungono la conferenza del libro di Francesca Camponero “Stelle della danza sotto il Cielo di Nervi”, moderatore Francesco Borelli il 6 agosto alle 19; il 7 e l’8 il Choreography Methods Team Building, stage training tenuto dalla educational manager Gisella Zilembo ed il laboratorio coreografico per il musical “Harry” tenuto dal maestro Damiano Bisozzi, il 9, 10 e l’11 laboratorio coreografico per “Romeo and Juliet” con il maestro Alex Atzewi. 

“In ricordo del grande Festival del balletto – ha detto Vincenzo Macario – che si svolgeva negli anni precedenti al Teatro greco di Palazzolo e al Teatro greco di Siracusa, dove hanno calcato il palco artisti del calibro di Rudolph Nureyev, Carla Fracci, Vladimir Vasiliev e tanti altri, abbiamo creato questa prima edizione del festival con il direttore artistico Antonio Desiderio con l’intento di dare nuova linfa all’arte coreutica in un momento di forte bisogno. 

Questo il nostro modo di fare arte insieme alla città di Palazzolo, Regione, Sovrintendenza di Siracusa e amministrazione comunale tutta”.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Presentazione del libro “Zia Favola” di Cono Cinquemani - Giovedì 20 Luglio 2017 ore 19:00 Museo TEMPO Canicattini Bagni

 

Canicattini Bagni 18 luglio 2017 – Sarà presentata Giovedì 20 Luglio 2017, alle ore 19:00, nel salone del Museo TEMPO di via XX Settembre 132 a Canicattini Bagni, "Zia Favola, una storia siculish" il libro di Cono Cinquemani  (2017, Aut Aut Edizioni).

Alla presentazione, interverranno:

Marilena Miceli, Sindaco di Canicattini Bagni;

Loretta Barbagallo, Assessore alla Cultura, Turismo e Spettacolo.

Dialogherà con l’autore, Salvatore Petruzzelli, ricercatore del Museo TEMPO.

Seguirà la lettura di alcuni brani del libro a cura dell’attrice Lorena Cinquemani.

 

“Zia Favola”, primo romanzo in lingua siculish, è una preziosa testimonianza della storia dei molti italiani che, da fine Ottocento, emigrarono verso gli Stati Uniti. 

Da San Cono a Novaiorca, Favola Cinquemani, donna già moderna, intraprende un viaggio a volte sofferto, altre pieno di successi, che la condurrà ad abbracciare tutte le possibilità che la sua nuova patria le offrirà. 

Con la sua spontaneità Zia Favola ci fa riflettere sul fenomeno che, ieri come oggi, porta popolazioni migranti ad abbandonare la propria terra e calcare suoli stranieri non sempre ospitali.

Leggi tutto: “Una storia Siculish”, a Canicattini Bagni

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Siracusa, 1 luglio 2017 – Anche quest’anno il Comandante Provinciale dei Carabinieri, Col. Luigi Grasso, con il coordinamento della Prefettura di Siracusa e il supporto delle locali amministrazioni comunali, dopo una piena condivisione a livello di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica sulla necessità di incrementare la sicurezza nelle località che incrementano significativamente la popolazione residente durante i mesi estivi, ha disposto la riapertura dei Posti Fissi Carabinieri di Marzamemi ed Agnone Bagni. 

L’impegno dell’Arma nelle zone turistiche con la presenza di uffici aperti al pubblico proprio a portata di mano dell’utente, continua in questo modo ad essere finalizzato a garantire maggiore prossimità al cittadino e al turista e una qualificata presenza nei servizi preventivi e di controllo del territorio anche del territorio di questi comprensori.

A Marzamemi, la riapertura del posto fisso è stata celebrata alla presenza del Col. Grasso, del Cap. Sabato Landi, Comandante della Compagnia di Noto, del vice Prefetto, Dott. Oteri in rappresentanza del Prefettura di Siracusa, del sindaco di Pachino, Roberto Bruno. Inaugurato lo scorso anno, il presidio di polizia è stato fortemente voluto dall’Arma dei Carabinieri e dall’amministrazione comunale di Pachino al fine di incrementare la sicurezza in un borgo caratterizzato da una crescita esponenziale negli ultimi anni e da un sempre maggiore afflusso di turisti, con particolare riguardo alla stagione estiva. 

L’ufficio, situato in uno stabile in via Nuova e messo a disposizione dal Comune di Pachino, sarà operativo ogni giorno da oggi fino al 31 agosto, con orario d’apertura al pubblico dalle 16:00 alle 22:00.

A ricevere i cittadini ci sarà il Comandante del Posto Fisso, Maresciallo Emanuele Ruscica, ed i militari che la coadiuveranno, alcuni dei quali giunti in rinforzo per la specifica esigenza con disposizione del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri.

Ad Agnone Bagni, oltre al Comandante Provinciale, col. Luigi Grasso, la ripresa operativa del Posto Fisso Carabinieri si è svolta alla presenza del Cap. Rossella Capuano, Comandante della Compagnia Carabinieri di Augusta del vice Prefetto, Dott. Oteri in rappresentanza del Prefettura di Siracusa, del sindaco di Augusta, Maria concetta Di Pietro.

L’ufficio, situato in uno stabile in via Bellini e messo a disposizione dal Comune di Augusta, osserverà un orario d’apertura al pubblico che va dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 13:30 alle 18:30. A ricevere i cittadini ci sarà il Comandante del Posto Fisso, Maresciallo Luca Spataro, ed i militari che la coadiuveranno, alcuni dei quali giunti in rinforzo per la specifica esigenza.

Al di fuori dell’orario d’ufficio, la presenza dell’Arma nelle due località turistiche sarà assicurata dalle pattuglie a piedi ed automontate, con orari d’impiego flessibili al fine di andare incontro alle particolari esigenze di residenti, commercianti e turisti.

Leggi tutto: Carabinieri Siracusa: riaprono i posti fissi di Agnone Bagni e Mazzarone

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Siracusa, 30 giugno 2017 – Il Generale di Corpo D’Armata Luigi Robusto, Comandante Interregionale Carabinieri “Culqualber” con competenza su tutti i Comandi della Sicilia e della Calabria, nella tarda mattinata odierna ha visitato il Comando Provinciale di viale Tica.

L’Alto Ufficiale è stato ricevuto dal Comandante Provinciale, col. Luigi Grasso, da tutti gli Ufficiali e una folta rappresentanza del personale dei reparti speciali dell’Arma in provincia, e dagli uomini dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Siracusa e della Rappresentanza Militare.

Il Generale Robusto, nel portare il proprio saluto ai militari, ha ribadito l’importanza della figura del Carabinieri a tutti i livelli, quale rappresentante delle Istituzioni nel quotidiano adempimento del proprio servizio e pertanto punto di riferimento del cittadino. Durante l’incontro con i militari, il Generale ha tenuto a ringraziare il personale per l’impegno giornaliero svolto sul territorio, sottolineando l’importanza del ruolo dell’Arma nella risposta alle esigenze di sicurezza obiettivo che deve essere raggiunto anche rafforzando sempre più il rapporto di fiducia tra l’Arma e la popolazione. Infine il Generale, ha invitato tutti i militari ad essere “cittadini esemplari” sia nel servizio che nella quotidianità della propria vita, così da essere sempre di esempio per tutti. Al termine dell’incontro l’alto Ufficiale, che ha voluto pranzare insieme ai militari del Comando Provinciale, ha lasciato Siracusa per ulteriori impegni lavorativi.

Altri articoli...

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry