Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. 

Info: Garante per la Privacy

11
Lun, Dic

Religione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Share/Save/Bookmark

Ragusa, 31 gennaio 2017 – Nel 2017, a partire dal 13 maggio, ricorre il centenario delle apparizioni di Fatima. 

Per accompagnare i fedeli a un cammino di preparazione, in vista degli appuntamenti clou di maggio, al santuario del Carmine di Ragusa è stato programmato un itinerario tematico che sarà trattato da don Giorgio Occhipinti, consigliere nazionale dell’Apostolato mondiale di Fatima. 

Il primo appuntamento si terrà domani, mercoledì 1 febbraio, a partire dalle 20,30, al santuario di piazza Carmine. Gli altri momenti sono programmati per l’8, il 15 e il 22 febbraio. Da sabato 6 a sabato 27 maggio, alla fine della santa messa delle 18,30 si terrà un breve momento di preghiera alla Madonna di Fatima. 

“Il mio cuore immacolato sarà il tuo rifugio e il cammino che ti condurrà a Dio”: questo il tema scelto che caratterizzerà gli incontri tematici. 

“Ragusa – dice don Occhipinti – ma anche il resto della diocesi, può vantare una venerazione particolare nei confronti della Madonna di Fatima. Come non ricordare la presenza della Madonna Pellegrina che, proveniente proprio dal santuario portoghese, ha caratterizzato alcuni dei momenti di più elevata spiritualità tra quelli vissuti dalla nostra comunità. 

Papa Francesco andrà in pellegrinaggio al santuario della Madonna di Fatima dal 2 al 13 maggio. Sarà un momento speciale, dunque, che consentirà di unire il santuario portoghese ala Chiesa universale. Il Papa vuole farsi pellegrino tra i pellegrini di Fatima e questo è un motivo di grande gioia”.

© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati - Condizioni

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry