Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Modica, 2 marzo 2015 – Sabato 7 marzo alle ore 17,30 a Palazzo Grimaldi sarà inaugurata la mostra fotografica di Vittorio Graziano dal titolo “La Thonet delle Eumenidi”. Si tratta del primo di una serie di appuntamenti culturali che faranno da cornice alla settima edizione del Med Photo Fest, la manifestazione dedicata alla fotografia d’autore, organizzata dall’Associazione culturale onlus Mediterraneum di Catania con il patrocinio e il supporto di istituzioni pubbliche e private tra cui il Gruppo fotografico Luce iblea di Scicli e la Fondazione Giovan Pietro Grimaldi di Modica.

Il percorso espositivo si snoda attraverso una galleria di circa trenta ritratti di donne.

Gli scatti, rigorosamente in bianco e nero come vuole la migliore tradizione ritrattistica, definiscono un campo visivo minimalista: un quadrato scuro con al centro una sedia d'epoca vittoriana, la Thonet, su cui si alternano figure femminili, quasi moderne Eumenidi. Le Eumenidi (ossia “le benevole”) erano le Erinni, le terribili divinità greche della vendetta, quando assumevano un atteggiamento positivo. L'obiettivo fotografico di Graziano indaga volti, gesti, posture, sguardi di donne comuni - musiciste, scrittrici, attrici, studentesse, danzatrici, fotografe, giornaliste – riservando una particolare attenzione alle loro mani: dita che si intrecciano, mani che giocano a coprire il volto, che abbracciano la sedia, che tengono chitarre, violini, libri, penne, pennelli, macchine fotografiche, ecc.

«Quelli di Vittorio Graziano – scrive Carlo Guarrera nel testo pubblicato nel catalogo della mostra - sono ritratti che intendono raccontare una quotidianità, ma una quotidianità rituale e organizzata intorno ai vagheggiamenti dei soggetti raffigurati; una normalità che evidenzia un atteggiamento contemplativo, quasi di attesa. Queste figure sembrano illustrare le aspirazioni, i desideri, la vanità femminile e, in taluni casi, si mostrano come una semplice presenza, una testimonianza in uno studio fotografico».

Vittorio Graziano (Catania, 1947), ingegnere e fotografo, presidente e direttore artistico del Med Photo Fest, ha all'attivo un centinaio di mostre personali in Italia e all'estero e autore di importanti volumi fotografici.

La mostra, allestita a cura dell’Associazione Culturale Onlus Mediterraneum di Catania, della Fondazione Giovan Pietro Grimaldi e del Gruppo Fotografico Luce Iblea di Scicli, potrà essere visitata dal lunedì al sabato dalle ore 9,30 alle 13,00 e dalle ore 16,00 alle 20,00 fino al 21 marzo.

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.