Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

 Caltagirone, 24 marzo 2015 – Nel prestigioso Palazzo Libertini è stata inaugurata la seconda edizione della mostra del fischietto in terracotta dal tema “Il mondo contadino" organizzata dall'associazione culturale “Terra Erea”, in collaborazione con i Musei civici e il patrocinio del Comune di Caltagirone, grazie all'assistenza tecnica degli alunni e dei docenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Carlo Alberto Dalla Chiesa”.

Durante l'inaugurazione alcuni privati hanno offerto un piccolo rinfresco, proprio per richiamarsi al tema contadino, tutto basato su prodotti tipici locali compresi i geli di arancia e limone realizzati da due signore secondo antiche ricette tradizionali, inoltre c'è stato un momento di poesia della prof.ssa Rosanna Nicoletti e l'accompagnamento musicale del maestro Giacomo Randazzo. 

La mostra, aperta ai ceramisti ed artisti calatini e siciliani, vuole mantenere viva un'antica tradizione, ormai quasi scomparsa, invitando i nostri bravi ceramisti a plasmare dei veri e propri capolavori d'artigianato attenendosi al tema assegnato ma attraverso il quale potranno esprimere tutta la loro creatività con le tecniche di cottura e gli stili del decoro più vari. 

La novità di quest'anno è rappresentata dal ritorno dei maestri saccensi alla mostra del fischietto Gaspare Cascio (ceramista e pittore ha studiato presso l'Istituto d'arte di Caltagirone ed ha esposto oltre che in Italia anche negli USA, Germania, Svizzera, Malta, Belgio, Francia, Spagna ed Israele mentre alcune sue opere sono conservate presso i musei di Caltagirone, Rutigliano, S. Stefano di Camastra, Valletta ed Israele) e Antonio Carlino, altro ceramista di Sciacca con una tradizione cinquantennale, oltre ai ceramisti calatini aderenti: Grazia Maria Ambra, Antonio Barletta, Fabrizio Brillantino, Irene Cabibbo, Ivano Agatino Carpintieri (scultore originario di Mascalucia), Maurizio Cataldo, Gesualdo Cucuzza, Giacomo Cusumano, Emadi, Sebastiano Favitta, Vincenzo Forgia, Santina Grimaldi, Raffaele Giusino, Besnik Harizaj, Alessandro Iudici, Giacomo Lo Bianco, Mario Lodato, Mario Milazzo, Concetta Modica, Nicolò Morales, Gesualdo Morretta, Antonino Navanzino, Luigi Navanzino, Mara Romano, Riccardo Varsallona, Vincenzo Velardita.

La mostra sarà visitabile sino al 6 aprile: 

Lunedì - chiuso
Martedì - 9,30-13,00 15,30-18,30
Mercoledì - Giovedì - 9,30 - 13,00
Venerdì - Sabato - Domenica - 9,30 - 12,30 15,30 -18,30

Per ulteriori informazioni è possibile scrivere alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure consultare la pagina Facebook “Terra Erea”.

 

 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.